…più che incontri, Scintille

dav_vivid
Ciascuno di noi è quel che è anche, e soprattutto, in ragione delle persone che ha incontrato.
Quello strano e insopprimibile stimolo che ci spinge a cercare, ancora una volta, in un’altra persona, il nutrimento di cui abbiamo disperato bisogno.
…il giovane non potè non ammettere che quel breve incontro gli avesse regalato un intero attimo di beatitudine.
Non possiamo mai sapere le conseguenze di quell’attimo in cui rimaniamo incantati, deviati e illuminati.
In ogni relazione ciascuno di noi, affinchè possa essere compreso e apprezzato, non può che essere se stesso. […]. Non c’è altro modo per riuscire a stare con gli altri. Non c’è un altro modo di vivere senza doversi vergognare o pentire di qualcosa.
Quello spazio e qual frangente in cui le cose non sono definite perchè non se ne ha una visione diretta, anche se sono già accadute.
Il pensiero costante, in quegli anni adulti, che lo riportava sempre alla madre in quel modo così diverso, così incomparabile a come pensava a lei quando era bambino.
Non si alzava ad abbracciarlo, non mostrava lo slancio irruente e possessivo. Non erano gesti che le appartenevano, perchè nessuno glieli aveva mai offerti.
Non sappiamo mai cosa ci conduce in maniera inesorabile verso una persona, qual è l’indizio a cui la nostra curiosità non sa resistere.
D’altronde, cos’altro sono le relazioni, le amicizie, gli amori, se non esperimenti il cui esito rimane oscuro e imprevedibile fino alla fine?
Lo diceva il rabbino, il vecchio Hillel: “Se io non sono per me stesso, chi lo sarà? Se io sono soltanto per me stesso, chi sono io?”
Non sappiamo mai per quanto tempo, dentro la nostra mente, riuscirà a permanere quello spazio, quella voce, quella persona che da un giorno all’altro non abbiamo più trovato al nostro risveglio. Non ci è dato sapere per quanto tempo quella persona riuscirà a non svanire, a non allentare la presa sui nostri ricordi.
Nessuno di noi sa mai se riuscirà a non perdere di vista i desideri e le idee che ha maturato nel tempo. Nessuno di noi può dire se la persistenza di quel che pensa, desidera e sogna riuscirà a superare la sfida del tempo e della privazione.
Ciascuno di noi non è altro che i legami che tiene in vita. Ciascuno di noi è frutto di ciò che riesce a scambiare con chi ha incontrato nel tempo. Siamo la somma delle relazioni che abbiamo saputo alimentare con cura, l’attenzione, lo slancio e la passione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...